Le origini dell’Italia

La storia dell’ Italia inizia tra i 2.000 e i 1.000 aC quando la penisola italiana ha ricevuto il contributo dei popoli indoeuropei dall’ Europa centrale. Tra i più importanti sono i Celti, gli Iberici, i pelasghi e soprattutto gli Etruschi che gradualmente estesero la loro influenza nel nord del paese e dr porno gratis x. A partire dall’ VIII secolo a. C., le colonie greche si insediarono nel sud-est della penisola, diventando città-stato noto come Magna Grecia. Di più sui tempi preistorici

Il ruolo di Roma nella storia dell’ Italia è di grande importanza. Nel 753 a. C., sulle rive del Tevere, fu fondata una città che per secoli avrebbe dominato l’ Italia e l’ Europa: Roma. Secondo la leggenda Romolo e Remo fondarono Roma, che fin dal primo momento fu rivale della vicina città di Alba Longa per il controllo del Lazio e dell’ Italia. Inizialmente la città non era molto importante, ed era solo un altro porto lungo la via del sale. Ma gradualmente Roma conquistò il territorio e tutti i popoli che abitarono l’ Italia. Antica storia dell’ Italia.

Sistema politico della monarchia

La prima forma di governo di Roma fu una monarchia elettiva limitata da un’ assemblea del Senato e del clan. Le origini sono vaghe, anche se la mitologia lega le origini di Roma e dell’ istituzione monarchica all’ eroe troiano Enea. Durante questo periodo, la storia di Roma iniziò i suoi passi espansionistici lungo la penisola italiana e il Mediterraneo. Con il re Tarquino il Sovrano, la monarchia romana terminò nel 510 a. C. Durante la Repubblica di Roma vi furono numerosi cambiamenti nella vita politica e amministrativa di Roma. Tra i più importanti, nel V secolo a. C., vennero promulgate le dodici tavole del diritto e, dopo violente lotte, i comuni riuscirono a inserire i loro diritti nelle disposizioni legali. Nella sfera militare, Roma sconfigse numerosi nemici: resistette alle invasioni galliche (364 a. C.); conquistò il resto d’ Italia (495-270 a. C.); combatté con Cartagine fino a sconfiggerla e distruggerla (269-146 a. C.) e stabilì la sua preponderanza sull’ Asia Minore e l’ Egitto.

L’Impero Romano

La nascita dell’ Impero Romano (Imperium Romanum) è preceduta dall’ espansione di Roma in tutto il Mediterraneo, senza dubbio un evento chiave nella storia d’ Italia. Da un lato, i domini della repubblica divennero così estesi che ben presto furono difficili da governare da parte del Senato. E d’ altra parte, un esercito in crescita ha rivelato l’ importanza di possedere autorità sulle truppe.

In questo contesto Giulio Cesare, tornando vittorioso dalla Gallia, sorse a Roma come sovrano assoluto, facendosi nominare Dittatore. Tuttavia, fu Ottaviano Augusto che divenne il primo imperatore di Roma nel 27 a. C. (Imperatore Cesare Augusto). L’ Impero Romano, che nacque dominando le terre dal fiume Reno in Germania al Nord Africa, comprendeva anche l’ intera Penisola Iberica e gli attuali territori di Francia, Gran Bretagna, Europa centrale e Medio Oriente fino all’ Armenia. La sua espansione durò fino all’ inizio del secondo secolo, quando i disordini interni sprofondarono Roma nel caos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *