L’influenza di XNXX in Valentina Nappi

Valentina Nappi ha debuttato nell’industria cinematografica degli adulti nel 2010, con il regista Rocco Siffredi, che l’ha reclutata dopo averlo contattato via e-mail. È conosciuta dalla stampa come “stella pornografica intellettuale”. Ella pubblica costantemente nelle proprie reti sociali proprie immagini o illustrazioni che satirizzano alla religione soprattutto al cattolico e all’Islam. Nella sua instagram e su http://www.mvideoporno.xxx/xnxx/ abbondano le foto e videos delle sue scene di parodia che sono state chiave nella storia dell’attuale chiesa cattolica.

Alcuni dei momenti di parodia di Valentina Nappi sono, ad esempio, la visita di Papa Francesco in Bolivia quando ha ricevuto una sorta di Cristo marxista crocifisso su una falce e un martello, simbolo del comunismo, dal presidente Evo Morales. La foto che è andata in giro per il mondo nell’instagram di Nappi appare con lei come protagonista che dà a Francisco una croce che termina in un cuore.

Una donna come tutte le altre

Un altro dei momenti che sono i parodie nell’instagram italiano è l’incontro di Papa Francisco con il presidente dell’Iran, Hassan Rohani, in Vaticano. Invece dell’immagine con motivi religiosi appesi dietro l’istantanea di entrambi i leader è una foto di Valentina Nappi.

Valentina Nappi si è laureata alla Scuola d’Arte e sta studiando l’arte e il design all’università. Nappi ha scritto diversi saggi sulla condizione dell’uomo e della donna nella società contemporanea, nonché assidua ai festival della filosofia.

Cambiare il paradigma della pornografia

Sia XNXX che altre pagine di contenuti per adulti hanno mostrato una certa sensibilità alle nuove tendenze che si sono sviluppate sia nel mondo del porn e nella sessualità in generale. Non è più un’industria sessista dove regna l’eteropatriarchia, ma ci sono sempre più donne che dirigono i film e forniscono un diverso punto di vista. Oltre a Miss Nappi, ci sono altre attrici con progetti curiosi:

  • Amarna Miller: Miller era chiaro che a 19 il suo futuro era pornografico. Ma lei non voleva accettare alcun contratto, quindi ha iniziato a registrarsi, abituandosi al medium e finalmente presentando quel materiale come lavoro finale per la carriera di Belle Arti. Ha ottenuto un’ottima e la spinta definitiva per montare il proprio produttore, Omonia-X, ormai scomparso. Ha un blog molto visitato e scrive per First Line e Playground Magazine.

  • Sasha Grey: È senza dubbio la decana della nuova generazione di ragazze con morale distratta e mente concentrata. Procaz e brillante nelle sue interviste, Sasha ha avuto un premio: le riviste come Vice, Elle o Rolling Stone la mettono in scena come la lista delle ragazze sporche. Ha fondato la sua compagnia di produzione (L.A. Factory Girls), un gruppo di musiche, trasferito ad un’interpretazione meno stanca e più convenzionale della mano di registi come Steven Soddenberg o Nacho Vigalondo e ha anche pubblicato il libro The Juliette Society. Nel 2013 abbottonò l’abito del lattice e andò al suo lato della buona ragazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *