Suggerimenti per conoscere la Toscana

Viaggiare in Toscana significa andare in una regione che ha un immenso patrimonio artistico e monumentale che i viaggiatori assetati della cultura apprezzeranno. Firenze, Pisa, Siena e Lucca, così come in località meno conosciute come Arezzo Grosseto, Prato, Pistoia, Livorno, Massa e Carrara e nelle piccole città toscane troveranno un’importante eredità artistica. Molte di queste opere si trovano in musei come le Gallerie Uffizi, il Museo d’Arte di Chianciano e il Palazzo Pitti.

Inoltre sei luoghi in Toscana sono stati designati come patrimonio mondiale dall’UNESCO a causa della loro ricchezza artistica e culturale, come il centro storico di Firenze (1982), il centro storico di San Gimignano (1990), il centro storico Di Siena (1995), il centro storico della città di Pienza (1996) e la Valle dell’Orcia (2004) dove si trova; E Piazza del Duomo a Pisa (1987).

Gastronomia e cultura

Vino, olio, frutta, formaggi, marmellate, affettati, tartufi, liquori sono solo alcuni dei prodotti tipici e delle specialità della Toscana. Nei suoi paesi potrete godervi i sapori mediterranei e alpini della regione, senza dimenticare di assaggiare il delizioso caffè italiano. Vi è la possibilità di ricevere corsi di cucina italiana in Toscana e, naturalmente, visitare le cantine, le fabbriche di olio e marmellate, le latterie e le farfalle.

È inoltre possibile visitare i laboratori di vasari e vasari, negozi di sapone e altre piccole fabbriche di prodotti artigianali toscani. Un’altra opzione per godere i sapori e gli aromi della Toscana è rimanere in uno degli agriturismi della regione. Questi hotel o B & B si trovano in fattorie, fattorie o palazzi situati in un ambiente rurale e combinano alloggi con lo sfruttamento della campagna e della produzione, spesso ecologici (BIO).

I grandi giardini toscani

Uno degli itinerari che non possono essere perduti dagli amanti dei giardini e della natura, è la via dei giardini toscani, con le loro ville sparse in tutta la campagna toscana. Ampi giardini aperti in perfetta integrazione nell’ambiente naturale e architettura unica realizzata tra i secoli XV e XVII, ville che rappresentano l’incarnazione di un nuovo tipo di palazzo signorile – lontano dai castelli e dai palazzi fiorentini rurali. Valutazione del paesaggio caratteristico dell’Umanesimo e del Rinascimento. Le ville medicee ei giardini della Toscana sono parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *